Pietra, lame e mare: ripartiamo dall’habitat per costruire il futuro