TRICASE – Complesso residenziale sostenibile

tricase2
luogo
Tricase
Progetto
TRICASE – Complesso residenziale sostenibile
Anno
2009
Tipologia
0815 - Edifici residenziali
committente
Amministrazione Comunale
team

Mauro Sàito con L.Labate, P.Lestingi, M.Quarta, F.Ruggiero

consulenti

N.Cardinale (impianti)

collaboratori

D.T.Calderoni, A.Cara, M.Liuzzi

stato
Concluso
Descrizione

Concorso nazionale di progettazione – AbitarECOstruire

Progetto preliminare

Il nuovo complesso residenziale sostenibile a Tricase è inserito in un disegno urbano generale che propone il consolidamento di una parte periferica della città costruita. L’ambiziosa strategia progettuale per l’integrazione urbana del quartiere propone di realizzare, in un piccolo centro urbano come Tricase, un bipolarismo urbano dello spazio pubblico. La nuova agorà meridionale trovando il contrappeso funzionale e rappresentativo nel centro storico a piazza Pisanelli, su cui affacciano importanti chiese e il Castello Gallone. Una strada interrata, interposta tra il lotto residenziale e quelli commerciali, consente al traffico veicolare di attraversare tutta l’area, dando accesso anche ai parcheggi interrati privati e di interesse pubblico.l progetto propone un ri-equilibrio urbano della struttura antica e moderna di Tricase attraverso la creazione di nuovi spazi pubblici attrattivi capaci di favorire l’incontro e l’aggregazione facilitando la coesione fra abitanti di età, gruppi sociali ed etnie diverse, un’idea di spazio urbano che reinterpreta le forme del tessuto e la spazialità della città storica compatta, adottando soluzioni adeguate ad un modo innovativo di abitare contemporaneo: l’idea di scavo, volumi complessi e articolati, zolle “verdi”, pergolati, trama dei percorsi pedonali, superfici d’acqua, luoghi all’ombra, tradizionali materiali/materiali moderni. La caratteristica di questa parte urbana “innovativa” è un habitat di tipo “mediterraneo” che dispone di molte zone vivibili all’aperto attrezzate con verde ed arredo urbano, dotate di spazi pubblici e servizi culturali, sociali ed assistenziali da vivere come luoghi d’incontro e di scambio. Una trama di percorsi protetti lega le residenze all’area centrale degli spazi pubblici, articolata in agorà, viali alberati, zone pergolate, fino al campo sportivo esistente. La caratterizzazione formale delle case è affidata al ritmo costante e dominante dei setti murari (memore dei giganteschi resti della cultura megalitica locale) dentro i quali sono ubicati gli spazi abitativi della casa, in modo semplice e flessibile, su due livelli, oltre al seminterrato e alla copertura praticabile a solarium sormontata dalla leggera struttura della pergola “solare”.