BARI – Rambla Fiera del Levante

12
luogo
Fiera del Levante, Bari
Progetto
BARI – Rambla Fiera del Levante
Anno
2011 - 2014
Tipologia
11.11 - Sistemazione area pedonale
committente
Ente Autonomo Fiera del Levante - Apulia Film House
team

Mauro Sàito con M.Quarta, N.Stefanelli

stato
Realizzato
Descrizione

La Rambla, in coerenza con il Piano della Mobilità della FdL, si caratterizza come un percorso pedonale alberato dotato di sedute ed arredo urbano (illuminazione, alberi, griglie salva alberi, ecc.) diviso in 3 isole, due piccole e una grande centrale, di dimensioni 9 m ca. in larghezza. Le corsie laterali dedicate alla viabilità restano di ca. 4/4,5 m cadauna. Durante le fiere la Rambla è posta al centro di una zona completamente pedonalizzata e per questo motivo all’esterno essa è dotata di un rialzo di 45 cm che costituisce una seduta lineare continua a servizio dei visitatori. All’ingresso, dopo i pilastri illuminati di Saverio Dioguardi, nel settembre 2013 ripristinati per quanto riguarda l’impianto di illuminazione interno, sarà sostituita la guardiola di vigilanza esistente con altra di nuova realizzazione dotata di maggiore funzionalità e confort per i vigilanti addetti al controllo e alla sicurezza. Sarà eliminata quella centrale in asse con l’ingresso e la sbarra automatizzata sarà posta dopo i pilastri a diretto contatto con la nuova guardiana. La sostenibilità ambientale della Rambla è stata implementata tramite una serie di accorgimenti progettuali e l’utilizzo di materiali costruttivi eco-sostenibili. La piantumazione di Ficus Retusa essenze sempre verdi (quindi a bassa manutenzione) di specie arborea caratterizzante e molto diffusa nel Mediterraneo (Sicilia e Sardegna, Spagna, ecc.) è coerente con la ricerca di compatibilità ambientale di rigenerazione del paesaggio locale e mediterraneo. La sostenibilità energetica è stata implementata attraverso l’impiego di lampioni a led, a basso consumo e lunga durata, per quanto riguarda l’illuminazione pubblica. La bordatura e definizione esterna delle isole che compongono la Rambla è stata progettata in elementi di pietra calcarea locale di colore chiaro (beige/avorio) da montarsi attraverso un disegno semplice e legato alla tradizione costruttiva degli esperti scalpellini locali. I pezzi speciali delle sedute interne, dei bordi esterni concepiti come sedute a sbalzo, conferiscono alla Rambla un senso di leggerezza, quasi fosse un tappeto che si poggia al centro del percorso centrale di accesso alla FdL e si solleva sui bordi. Il disegno ingloba la palma centrale esistente da cui inizia la Rambla e si articola all’interno con anse semicircolari, scavate nei rialzi laterali intorno agli alberi. Le sedute interne sono rappresentate appunto da blocchi curvi intorno agli alberi e all’esterno dal bordo sollevato continuo e perimetrale delle isole. I lampioni si alternano a quiconce con gli alberi.

 

direzione_lavori
Mauro Sàito, M. Quarta, N. Stefanelli
foto
A. Muciaccia